giovedì 21 marzo 2013

Qui non è Hollywood...

I bambini giocano per strada a piedi nudi.
Le ragazzine dimostrano di valere qualcosa donandosi silenziose.
La mamma di Daniele lo guarda ritornale dagli spiragli della serranda abbassata perchè ha paura della vita.
Paolo lo hanno lasciato in questura per una notte, da solo, per paura che avesse "toccato" il fratello.
Ma Paolo ha 12 anni e lui "certe cose non le faccio, mamma, ti prego..."
Spinacio la mamma lo chiama b"astard'fighijd'pattan" e  lui lo sa molto bene.
Sul pullman i ragazzini si fanno le canne e i rom "puzzano di merda".
I ragazzi africani fanno sedere le vecchie signore che li insultano a bocca spalancata.
Il papà di Elio è appena "uscito" e lui è felice anche se per un po' dovranno stare in casa perchè "papà ha i domiciliari" ma poi non ti sa spiegare che significa.
E intanto Vito, Luca e Silvia le prendono da papà che beve un po' troppo e la mamma non si sa come si spiega ai propri figli che non c'è da mangiare nulla perchè i soldi della spesa lui se li è giocati alle macchinette. E il pranzo è servito!
Ma tanto tutti già lo sanno.
Lo sanno che qui, qui non è Hollywood.

1 commento: